News

Ticinesi in passerella sul ring di Taverne

di Mariano Botta

16.01.2012 - Festa di compleanno sul ring per la Boxe Vedeggio. Sabato sera alle scuole comunali di Taverne-Torricella ha proposto una riunione per sottolineare l’anno di vita. Buon pubblico e alcuni incontri di qualità, anche se diversi pugili hanno mostrato dei limiti essendo alle prime apparizioni agonistiche. È mancata solo la ciliegina sulla torta. Infatti l’atteso incontro fra Ricardo Silva (BC Locarno) e l’italiano del Panthers Varese Mattia Cammarano, non c’è stato. «Dopo avere fatto la visita medica e il peso – afferma Silva – mi hanno comunicato che non avrei combattuto visto che l’avversario non c’era... Peccato, mi ero preparato e dopo il “mezzo match” di Locarno avevo voglia di un incontro completo...» . Cosa è successo? «Purtroppo quando sono andato a Milano sabato mattina per ritirare la licenza di Mattia – ci ha spiegato Augusto Lauri, anima del club varesino – la Federazione me l’ha negata, mancava un certificato medico... Ho provato a trovare un sostituto telefonando a degli amici in Slovenia, ma non c’è stato niente da fare. Troppo tardi» .

Claudio Galic

Fra gli incontri migliori vi è stato quello vinto ai punti da Claudio Galic (BC Riazzino) al limite dei 70 kg. Passata la sfuriata iniziale di Emini Besart (BC Losanna), il pugile guidato da Giovanni Laus ha cominciato il suo lavoro colpendo spesso e con precisione. Al temine successo netto nonostante un richiamo da parte dell’arbitro e i quasi tre kg concessi a Emini. Sempre per il BC Riazzino si è imposto anche Clemente Menegola (54 kg) che ai punti ha avuto ragione del pur generoso Tommy Gilbert (BC Locarno). Nell’altro derby Hugo Mendez (BC Ascona) si è imposto ai punti su Luca Serrao (BC Vedeggio) dopo una sfida dove spesso la foga ha portato ad una certa confusione. Oliver Martinelli (PF Luganese) ha dal canto suo piegato la resistenza di Massimo Venezia (BC Riazzino) dopo un confronto equilibrato.

Niente da fare invece per Martino Moscetti (PF Luganese) al limite degli 80 kg contro il bielorusso del BC Losanna Ilya Mihnevic, che ha chiuso il discorso con un ko dopo 40” della seconda ripresa. Mihnevic era al debutto in Svizzera, annunciato con zero incontri, ma di sicuro (per quello che ha mostrato) in patria ne ha sostenuti molti. Ai punti ha perso Luigi Chintemo (BC Riazzino) dal bravo varesino Antony Dedé. Nei massimi Stefano Airoli (BC Vedeggio) è stato battuto ai punti da Ben Hamira Mehdi abile nel superare alcuni momenti di difficoltà. Santino Serrano (BC Vedeggio) ha abbandonato nel secondo round per un dolore alla gamba (ricordo di un infortunio sul lavoro capitato in settimana). Il duello con l’italiano Juliano Gallo (nazionale juniores) prometteva bene tecnicamente. Giusta poi la scelta di Americo Fernandes di gettare l’asciugamano all’inizio della 3ª ripresa per mettere fine alle sofferenze della locarnese Aurélie Nuyts in balìa della varesina Silvia Sassi, che ha subito preso in mano la situazione.


Resultati

Robert Nicolet Trophy 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation