News

Londra 2012 – Gl’incontri delle finali di domenica

13.08.2012 – Le competizioni olimpiche di boxe si sono terminate ieri pomeriggio all’ ExCel-Arena à Londres, ancora una volta occupata fino all’ultima sedia. Si sono incontati per la medaglia d’oro nelle categorie di pesi mosca, leggeri, welter, medio-massimi e super-massimi. Campione olimpico della categoria regina, la grande speranza britannica Anthony Joshua. E molto probabile che nel futuro egli farà sensazione sui ring.

Rapporto di Jack Schmidli

 

Il cubano Robeisy Ramirez Carrazana é il vincitore della medaglia d’oro dei pesi mosca (52kg)

Salendo sul ring, i due pugili sapevano il fatto loro e sono dunque entrati nella lotta immediatamente dopo il primo colpo di gong per cercare d’ottenere il più prestigioso titolo sportivo élite nella boxe, dato che non é tutti i giorni che tale occasione si presenta. In conseguenza, i due combattenti hanno fatto prova di molta determinazione nella lotta. Ben che Tugstsogt Nyambayar, il mongolo di 30 anni, abbia portato in porto dei colpi molto buoni, il cubano di 18 anni, Robeisy Ramirez Carrazanaha vinto il primo round per 6:5. Il secondo round é finito in egalità ed é solo dopo la seconda metà dell’incontro che il cubano Robeisy Ramirez Carrazana ha dato prova delle sue brillanti capacità ed ha finalmente vinto chiaramente l’incontro con il punteggio di 17:14.

Oro: Robeisy Ramirez Carrazana (Kuba)
Argento: Tugstsogt Nyambayar (Mongolie)
Bronzo: Misha Aloian (Russland) e  Michael Conlan (Irland)

 

„Pound4Pound-King“ Lomachenko nel suo ruolo favorito. Egli ottiene l’oro dei pesi leggeri (60kg)

Vasyl Lomachenko (Ukraine) 24 anni, che aveve survolato le qualifiche precedenti, era chiaramente il favorito dell’incontro contro il coreano del sud Soonchul Han. Egli ha molto facilmente dominato il primo round che ha vinto con 7:2. Al secondo round, Han era un pò meglio sul ring e ha concesso un solo punto al campione olimpico dei pesi piuma 2008. Ma nell’ultimo round, l’eccellente pugile ukrarino ha di nuovo marcato dei punti e chiaramente vinto con 19:9.

Oro: Vasyl Lomachenko (Ukraine)
Argento: Soonchul Han (Südkorea)
Bronzo: Yasniel Toledo Lopez (Kuba) e Evaldas Petrauskas (Litauen)

 

Il campione dei pesi welters (69kg) viene dal Kasachstan

In fatto, il britannico Fred Evans, Campione d’Europa, era confrontato sul ring al kasak Serik Sapiyev per il fatto che egli aveva precedentement eliminato gli altri favoriti del torneo. Ma il kasak non si é lasciato impressionare. Con tanta foga e una grande varietà di colpi, egli ha attaccato il suo avversario senza sosta ed ha messo molta pressione, in modo qu’Evans era sempre centrato sulla difesa. La seconda ripresa si é disputata nello stesso modo ed il kasak, doppio campione del Mondo, aveva, già alla fine di questo round 10:5 di vantaggio. Ben che il mancino britannico abbia provato a recuperare lo svantaggio nella terza ripresa, il suo avversario, di 28 anni, ha dominato fine alla fine dell’incontro e non gli ha lasciato nessuna chence. Ha vinto chiaramente con il punteggio di 17:9. Il kasak, dopo l’incontro: “Sono emozionato. Aspetto questo momento da tanto tempo. Dopo il mio ritiro a Pekino 4 anni fà, tutta la mia preparazione si é portata per questi giochi olimpici di Londra”. Sapiyev é stato pure ricompensato dalle persone dei media accreditate con il l „Val Barker Trophy“ come miglior pugile del torneo.

Oro: Serik Sapiyev (Kasachstan)
Argento: Fed Evans (Grossbritannien)
Bronzo:Taras Shelestyuk (Ukraine) e  Andrey Zamkovoy (Russland)

 

Mekhontcev si assicura l’oro dei medio-massimi (81kg)

Il favorito per il titolo, il russoEgor Mekhontcev, dopo il primo colpo di gong ha immediatamente preso l’iniziativa contro il kasak Adilbek Niyazymbetov. I suoi attacchi sono purtroppo sempre stati parati dall’avversario e cosi Adilbek Niyazymbetov ha riportato la prima ripresa con 4:3. Ma nella seconda ripresa gli sforzi offensivi del campione del Mondo AIBA 2009 hanno portato i primi segni di successo e Mekhontcev ha sferrato qualche colpo possente supra la guardia dell’avversario. Nel terzo round, i due contendenti di  classe mondiale si sono scontrati al centro del ring in completo pareggio, cercando  di forzare la vittoria. Purtroppo, alla fine dell’incontro, il risultato era di 15:15. Anche dopo lo spoglio dei risultati nessun vincitore si poteva determinare di modo che i Giudici sono stati obligati di decidere secondo le regole quale pugile fosse il vincitore. La vittoria é stata finalmente attribuita à Egor Mekhontcev, facendo in modo que la Russia potesse cosi riportare una medaglia d’oro ai giochi olimpici di ques’anno.

Oro: Egor Mekhontcev (Russland)
Argento: Adilbek Niyazymbetov (Kasachstan)
Bronzo: Esquiva Falcao Florentino (Brasilien) et Oleksandr Gvozdyk (Ukraine)

 

Grande tensione nel duello dei super-massimi (91kg+). Anthony Joshua rimpiazza Cammarelle al posto di campione olimpico

Il livello sonoro é aumentato all’annuncio dell’arrivo nel ring dei due finalisti della categoria regina, Anthony Joshua (Gran Bretagna) e Roberto Cammarelle (Italia), doppio campione del Mondo e medaglia d’oro olimpica di Pekino. Joshua, 22 anni, ha ben cominciato l’incontro ma alla fine del round ha conosciuto un momento di debolezza ed era in ritardo d’un punto. Anche nel secondo round Joshua ha fatto prova di troppo rispetto per il forte italiano di 10 anni più vecchio. Nella terza ripresa, i due pugili, come pure il pubblico, si sono scatenati. Joshua ha usato le sue ultime forze e, con quatro colpi successivi e precisi ha ripreso i punti di ritardo degli altri rounds. Alla fine dell’incontro, il punteggio era di18:18 e, dopo analisi dettagliata da parte dei Giudici,  Anthony Joshua é stato dichiarato Campione olimpico dei pesi super-massimi. Tuttavia, non tutti gli osservatori erano d’accordo con la decisione. Ma non é stata questione di un’errore di giudizio. Questo pomeriggio, i due pugili hanno meritato la vittoria.

Anthony Joshua con il suo trionfo di oggi segue le tracce di  Joe Frazier, Georg Foreman e  Lennox Lewis, che avevano pure vinto l’oro olimpico (Frazier 1964 in Tokyo, pesi massimi, Foreman 1968 in Mexiko, pesi massimi, e  Lewis 1988 in Seoul, super-massimi. Cammarelle puo consolarsi dato che, dopo aver vinto la medaglia d’argento egli ha adesso l’insieme completo delle medaglie olimpiche (bronzo ad Athènes, oro a Pékin).

Oro:Anthony Joshua (Grossbritannien)
Argento: Roberto Cammarelle (Italien)
Bronzo: Ivan Dychko (Kasachstan) e  Magomedrasul Medzhidov (Asarbeitschan)

Traduzione: Franca Roncoroni 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation