News

Coppa delle Dolomiti

 Bernardino de Brito, Steve Castella, Jean-Jacques Ramelet, Federico Leone, Seid Dzemaili, Bruno Tavares, Stephan Bernhard

26.10.2009 – Il maggior interessato davanti : « la macchina da guerra » Federico Leone (Pugilistica Folgore Luganese) riporta la medaglia d’oro dopo 2 incontri spettacolari ed é stato, nel Tirolo orientale, il favorito degli spettatori.

Dopo i « Topcracks », tali che S. e D.Röthlisberger, Gjergjaj, Huber e Petric, che per diverse ragioni non sono più disponibili, Swissboxing deve ripartire da zero. Alla Coppa delle Dolomiti a Lienz, alla quale la squadra svizzera, ai tempi dell’anziano allenatore Res Schenk, ha regolarmente partecipato, una delegazione era presente con 5 pugili, tutti ingaggiati per la prima volta a un torneo internazionale.

Il mio obbiettivo per questo viaggio era che i nostri giovani avessero la possibilità di fare esperienza davanti a degli avversari stranieri e, in seguito, essere capaci di disputate 2 incontri in 2 giorni nell’ambito dei Campionati svizzeri. I risultati sono stati probanti.

In semi-fianale, Bernardino de Brito , Bruno Tavares e Seid Dzemaili , hanno dimostrato delle buoni doti, come pure Steve Castella e,Federico Leone, con un KO alla seconda ripresa, ne é stato il punto culminante.

Federico Leone vince par K.o.

L’ultimo giorno, Bruno Tavares, ha ricevuto una „ standing ovation“ da parte del publico per la sua performance contro l’italiano Fabrizio Leone, dominandolo completamente, e giocando con lui come il gatto con il topo. Federico Leone, il ticinese con un cuore di leone e l’istinto del pit-bul, ha dato al ceco Lukas Plazak, una dolorosa lezione.
Il giovane e valoroso Plazak si é lanciato in un duello corpo à corpo contro Leone. Una tattica sfortunata. Il luganese dispone di una possente forza di colpi, come se fosse di 2 categorie di persi superiore.

Un grande grazie a JJ Ramelet per il suo appoggio.

Conclusione : I 5 giovani pugili hanno provato che dispongono di un buon potenziale. Benché alcuni trovino nei loro clubs tutte le condizioni ottimali per fare progressi, altre azione per migliorare dovranno essere intraprese.


L’allenatore nazionale / Capo degli sport
Stephan Bernhard



Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation