News

Marco Franscella sale sul ring

L’ex presidente resterà comunque vicino alla società del borgo, pianificando le carriere dei ‘prof’. Dopo 33 anni Michele Barra cede il timone Bc Ascona. La filosofia del club resta la medesima di prima
 

Marco Franscella e Michele Barra

di Moreno Invernizzi, LA REGIONE

Per il Boxe club Ascona si è chiusa un’autentica epoca. Dopo 33 anni lo storico presidente del Bc Ascona ha passato la mano, affidando il timone del club dalla lunga tradizione a Marco Franscella. Un passaggio di consegne – ratificato dalla recente assemblea – che non dev’essere interpretato come una rivoluzione della filosofia societaria, ma come la continuazione di un progetto curato e plasmato anno dopo anno. Un lavoro che ha portato sul ring, sotto le insegne del Bc Ascona, atleti capaci di farsi un nome e soprattutto una grande reputazione a livello internazionale. Due su tutti: Ichem Dahmani e Roberto Belge.

Barra non cela un po’ di commozione nel motivare la sua scelta di farsi da parte dopo così tanti anni: « Il Boxe club Ascona è un pezzo di me stesso. Dovessi uscirne completamente, lascerei in modo definitivo il mondo del pugilato ». Infatti Barra, già nominato presidente onorario del club, non cesserà di collaborare con la società, e in particolare « occupandomi dei due professionisti tesserati per il Bca: Vitaliy Kopylenko e Ricardo Silva. In questo senso mi sono accordato con il club affinché ogni pugile professionista di cui mi occuperò diventerà di riflesso un atleta tesserato per la società del borgo. Il modo di vedere e interpretare la boxe di Franscella è simile al mio, di conseguenza non posso che essere orgoglioso di affidare nelle sue mani il futuro del club ».

Franscella, e con lui tutto il comitato, ha assunto il mandato per un minimo di tre anni, fissando già una scaletta di massima dei primi mesi: « Per il Bca non è l’anno zero, ma sicuramente un nuovo capitolo, tutto da scrivere – tiene a rimarcare Franscella – . Ci vorrà tempo, parecchio forse, ma alla lunga sono certo che i risultati ci daranno ragione. Oltre alla formazione dei giovani atleti, ci premureremo di proporre serate organizzate dalla nostra società: a maggio parteciperemo ai Campionati della svizzera tedesca, in novembre a quelli assoluti. E sempre in autunno stiamo lavorando per poter mettere in piedi due serate “targate” Boxe club Ascona ».Dietro alle quinte si lavora anche per consolidare la struttura societaria. Proprio in relazione a questo aspetto Barra svela i suoi desideri: « Mi piacerebbe inserire il nome di Belge nell’organigramma del club. Vedremo in che forma e in quale casella inserirlo ».

 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation