News

DTM 2015 a Horgen: Davide Faraci prende con successo la sua rivincita

Jack Schmidli

03.05.2015 – Nelle finali del Campionato annuale Svizzera Tedesca / Ticino, che si sono disputate questa domenica,  ci sono stati due incontri femminili, tré juniors, quatro Gioventù  e otto incontri Elite. Gli assenti di spicco erano Ahmed Altintas (infortunato), Eliana Pileggi (senza avversaria), Angel Rocque (senza autorizzazione) e Seid Dzemaili (infortunato). Particolarmente convincenti Mic Pepshi del Boxclub Buchs, Davide Faraci (BC Zürich) e (nonostante la sconfitta) Ukë „The Wolf“ Smajli (SR Zürich), come pure Labinot Xhoxhaj (BS Gebenstorf). Michael „Michu“ Kurmann ha fatto una piccola sensazione battendo, anche se pur di poco, in un’incontro molto disputato, Egzon Maliqaj,  il detentore des titolo dei pesi welters. Trà i detentori del titolo dell’anno scorso, solo Horia Trif e Leopold  Schwarzwald sono stati in grado di conservarlo vincendo le loro finali. Alcuni incontri sono stati molto combattuti e hanno fatto la gioia del publico presente. Una coppa é stata offerta al Box-Ring Zürichsee per premiare la squadra guidata da Tobias Kronha che ha fatto un eccellente lavoro. Il titolo di Squadra campione é stato attribuito al Club ticinese di Riazzino.



Gli incontri  Donne

Dal primo colpo di gong fino all’ultimo, l‘australiana Emma Payne (SR Zürich)  ha attaccato Lena Enkerle (BS Gebenstorf) senza modificare la sua tattica di combattimento prendendo cosi la parte del leone. Nella categoria dei pesi leggeri, unanime vittoria per Emma Payne.

Con Sonja Uhlmann (NAB Frenkendorf) e Martina Steiner (BC March) un’incotro tra due giovani pugili della catergoria dei welters con poca esperienza ma, per due donne, molta combattività. Per il fatto che la Steiner abbia portato a segno più colpi durante l’incontro é stata dichiarata vincente all’unanimità dei giudici.

Gl’incontri Juniors (Classe di età 15 - 16)

Edin Mustafic (BC Rheintal), campione 2014 die pesi piuma ha un bel gioco di gambe ed é stato in grado di parare con successo gli attacchi del suo avversario Andri Beiner (BT Thun Oberland). Tuttavia i Giudici hanno dato una corta vittoria al suo avversari Andri Beiner con il punteggio di 2:1.

Dopo due riprese la lotta trà i due pugili della categoria medio-welters Giuliano Marcarini (BC Wädenswil) e Alessandro Grimaldi (BC Riazzino) era ancora sul filo del rasoio. Nella terza ripresa il ticinese ha accerato il ritmo e dato più colpi ottenendo cosi vittoria.

Trà alti e bassi, l’incontro molto combattuto e fortement sostenuto dagli allenatori é stato quello disputato trà Augusto Mecaroni (BC Luzern) e Adrijan Sahlihaj (BT Thun Oberland). E il pugile nell’angolo blu, Sahlihaj, che ha vinto, anche se per poco, e ottenuto il titolo. 

Gl’incontri Gioventù (17 - 18)

Il molto giovane Horia Trif (BC Zürich), con i suoi 24 incontri già disputati, é un abituato dei ring.  Il peso leggero ha fatto una bella dimostrazione di maturità contro Giona Castellini (BC Riazzino) e vinto all’unanimità dei Giudici.

Nelle corde, questo pomeriggio, si sono confrontati per la quarta volta i due pesi medio-welter Leopold Schwarzmann (BC Zürich) und Amos Tschopp (NAB Frenkendorf). In precedenza Tschopp aveva vinto due incontri. Oggi il zurighese si é mostrato più combattivo e vinto ai punti , anche se di poco, 2:1.

L’inncontro trà i due pugili dei pesi welters Attila Varga (BC Bajrami) im Weltergewicht mit Eric Terribilini (BC Locarno) é stato di corta durata. Già alla prima ripresa l’angolo del ticinese ha gettato la spugna in segno di abbandono.

Il duello trà i due massimi leggeri Georgi Svechev (BC Locarno) e Luca Tomini (BC March) é stato di poco vinto dal pugile svittese con il punteggio di 2:1.

Gl’incontri Elite

Come sempre abbastanza sfortunato, il pugile di San Gallo della categoria dei pesi Bantam Valentino Herrera (SR St. Gallen) anche questo pomeriggio ha perso  il suo incontro. Era confrontato a Tiago Pugno di Riazzino che ha vinto con il punteggio di 2:1.

I due pugili Fabian Zellweger (BG Bern) e Clemente Menegola (BC Riazzino) hanno entrambi cercato di ottenere dei punti grazie ai loro rapidi giochi di gambe. Nel secondo round Zelleger ha aumentato la sua forza e nella terza il bernese dei pesi leggeri ha dominato il suo avversairo che era esausto. L’angolo di Menegola ha gettato la spugna e fermato cosi l’incontro.

Sul ring, molto motivato il pugile di Horgen Seid Hussaini (BR Zürichsee) contro Sava Kostic (SR St. Gallen) tanto più che si esibiva quasi “in casa”. Nonostante il suo impeccabile spirito combattivo si é trovato di fronte al miglior technico sangallese e perso l’incontro ai punti all’unanimità dei giudici.

Michael "Mechu" Kurmann (a destra)  vs. Egzon Maliqaj

Il giorno precedente, Michael "Mechu" Kurmann (BG Bern) ha chiaramente lottato con lo scopo di trovarsi in finale contro il veterano lucernese Hosseinpour. Era confontato al forte Egzon Maliqaj (BS Gebenstorf). Anche se Kurmann ha messo la pressione per mostrarsi poderoso e offrire al publico una lotta interessante, la vittoria data al bernese é stata clamorosamente discussa.

Benjamin Jäger (BR Basel) , questo peso medi che dispone di una guardia massiccia era confrontato a forte Mic Pepshi (BCBuchs) ed ha fatto un buon lavoro. Ma la grande concentrazione di Pepshi ha cambiato il corso dell’incontro e ha vinto in modo prepotente  all’unanimità dei giudici.

L’incontro  trà il Campione svizzero Ukë "The Wolf" Smajli ed il vincitore della medaglia di bronzo U22 dei Campionati d’Europa Davide Faraci, annunciato sulla locandina, era il più atteso della giornata. Il zurighese et l’argovese hanno entousiasmato gli spettatori offrendo il più bel combattimento di boxe della giornata. Purtroppo entrambi i pubili combattono nella stessa categoria di pesi, perché sono attualmente i migliori pugili svizzeri. Come previsto, hanno attaccato subito dopo il primo colpo di gong.  Alla fine della prima ripresa, due giudici su tré davano il punteggio di 10:9 per Smajli. Il secondo round é stato molto duro. Entrami i pugili non si sono fatti dei regali e alla finedella seconda ripresa il punteggio era di tré volte 19:19. Davide Faraci é stato chiaramente migliore rispetto all’incontro di semifinale di ieri contro Lazar Kostic. Faraci é riuscito ad attribuirsi la terza ripresa vincendo cisi l’incontro per 2:1 ed ottenendo cosi la sua rivincita sul campione svizzero.

Davide Faraci (a destra) vs. Ukë "The Wolf" Smajli

Nella categoria dei pesi massimi, il Campione svizzero 2012 Stefan Rumpold (BC Brugg) e Pajtim Berisha (BC Luzern) si sono ritrovati direttamente in finale. Berisha ha cercato di vendicarsi della sconfitta subita nel mese di marzo. Durante tutto l’incontro, il lucernese si é mostrato molto agressivo contro Rumpold ma ha dovuto dopo essere stato contato due volte nella terza ripresa, subire una sconfitta all’unanimità dei giudici.

Nella battaglia dei super massimi (categoria dei 91+) si sono confrontati due pugili possenti che hanno facilmente vinto le loro semifinali il giorno prima. , Labinot Xhoxhaj (BS Gebenstorf), il pugile dell’angolo rosso, ha messo la pressione già dal principio. Il suo avversario, Hansen Ewene (BC Winterthur) non si é lasciato intimorire ed ha coraggiosamente fronteggiato il suo avversario kosovaro. Dei possenti scambi di possenti pugni hanno entousiasmato il publico presente. Gli appassionati della boxe svizzera non assistono spesso ad un tale combattuto incontro trà super massimi. Alla fine, nonostante la sua bravura, il pugile di Winterthur é stato sconfitto. E alla fine del terzo round che egli ha deluso.

Traduzione: Franca Roncoroni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation