News

SBT MISSIONE RIO

Grandi sono le aspettative della Federazione Pugilistica Svizzera, in questo 2016. L’appuntamento a cui ci si  prepara sono i prossimi giochi Olimpici, che si terranno a settembre in Brasile, e più precisamente a Rio de Janeiro.

21.03.2016 - Sono anni ormai che la Svizzera non è più rappresentata in questa disciplina sportiva ai giochi olimpici. Quest’anno le possibilità di  qualifica sono concrete.

L’ultima partecipazione della boxe Svizzera alle Olimpiadi risale al 1972. In quell’occasione avevano partecipato Rudolf Vogel, Karl Gschwind e Anton Schär raggiungendo il diciasettesimo rango nella categorie die pesi piuma e dei pesi welter e medio passimi.

Lo sport manager della Swiss Boxing, il Ticinese Federico  Beresini, ha selezionato quattro pugili, tre uomini ed una donna, i quali parteciperanno ai due tornei continentali che daranno le qualifiche Olimpiche e che si svolgeranno a Samsung (Turchia ) ed a Baku (Azerbjan).

Si tratta di Ukë "The Wolf" Smajli del BR Zürich, categoria 81 Kg, Davide Faraci del BC Zürich, categoria 75 Kg e Vahram Khudeda del NB

Franckensdorf nei 69 Kg. Mentre per le donne ci sarà l’esperta Sandra Brügger del NB Franckensdorf, nella categoria dei 60 Kg.

Prima dei tornei di qualifica, sono stati disputati tre tornei di alto livello mondiale a cui i nostri rappresentanti hanno preso parte.

Debrecen ( Ungheria ), Sofia (Bulgaria ed Halle (Germania) che hanno già dato buone indicazioni.

Il tutto fa ben sperare nell’avere dei nostri rappresentanti alle olimpiadi Rio.

 

Ciamata di donazione "Road to Rio" - Lista dei donatori

                        

 

 

 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation