News

Riazzino: I ticinesi sconfiggono i sardi

Jack Schmidli, 17.04.2016

Ieri sera nella struttura scolastica del villaggio di Riazzino, trà Bellinzona e Locarno, davanti a un publico di circa 200 persone si é svolto un meeting con degli incontri disputati trà una selezione di pugili ticinesi e una selezione italiana in provenienza dalla Sardegna. La festa non poteva essere più bella. I ticinesi si sono imposti all’unanimità in 10 incontri su 11. Solo Claudio Lombardi ha subito una sconfitta contro un omonimo Gianluca Lombadi, un pugile di Sassari, con il punteggio di 29 à 28.

Ha salvato l’onore dei sardi: Gianluca Lombardi con l’arbitro Beat Hausammann e Claudio Lombardi

Tré degli undici incontri in programma, disputati da rappresentanti del cosi detto «sesso debole», sono stati di medio livello. Mentre i due primi incontri femminili si sono disputati trà pugili italiani, il terzo ha visto sul ring la campionessa svizzera dei pesi mosca Gaia Ciseri (BC Asona) e Enya Pipa di Frauenfeld. La coraggiosa debuttante della Svizzera orientale ha cercato di opporsi alla ticinese ma con poco successo e quindi perso l’incontro ai punti.

Uno dei più emozionanti incontri della serata é stato quello disputato da Giuseppe Grimaldi, fratello di Alessandro (che aveva vinto all’unanimità contro Fabian Kiburg di Frauenfeld), che ha sconfitto ai punti in modo molto convincente il testardo e molto persistente sardo Marco Marras, nella categoria dei welters. All’inizio dell’incontro, Grimaldi ha incassato un colpo diretto che lo ha messo in allarme. Cosi, poco dopo é Marras che é andato al tappeto dopo un preciso gancio destro. La lotta é stata veramente molto drammatica e gli spettatori sono stati tenuti sul filo.

Stretta di mano dopo un duro combattimento: Alessio Perinu (l.) e Tiago Pugno

I due pesi gallo Denis Thaqi e Alessio Perinu hanno mantenuto un ritmo veloce dal primo all’ultimo colpo di gong. I Giudici hanno attribuito la vittoria a Thaqi, ma di corta misura, il quale saliva ieri solo per la terza volta sul ring. Anche della categoria dei pesi gallo l’incontro disputato trà Tiago Pugno da Riazzino e Alessio Perinu da Calangianus (Sardegna). Il campione del campionato Svizzera tedesca / Ticino del 2015 ha facilmente dominato il suo avversario dall’inizio alla fine.

Vittoria anche per Christian Pedrazzi, campione svizzero gioventù del 2014 e 2016. Ha sconfitto Roberto Cansella, categoria dei pesi massimi, ai punti.

In un incontro ben ispirato, offensivo e difensivo, si sono dati battaglia Hugo Mendez (Riazzino) e Ivan Calaresu (Sassari). Questa lotta di pugili della categoria dei welters ha entousiasmato tutti i presenti.

Dal punto di vista degli spettatori, l’ultimo incontro della serata, trà Claudio Lombardi (BC Riazzino) e Gianluca Lombardi (Sassari) é stato probabilmente il duello più disputato. I due pugili hanno dato tutta la loro energia e combattuto fino allo stremo delle forze. La stretta vittoria di Gianluca Lombardi ha salvato l’onore dei sardi.

Malgrado i risultati, i pugili sardi erano di ottima qualità. Ma ieri sera i ticinesi si sono surclassati e sono stati molto convincenti mostrando delle belle performances. Lodevole il lavoro di Giuseppe Laus che ha supervisionato non meno di sette pugili nell’angolo del ring.

Traduzione: Franca Roncoroni




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation