News

Campionato romando di medio livello – Tavarez vittorioso

Gregor Stadelmann e Jack Schmidli, 11.05.2016

GS - Ben Fouad, organizzatore di questi campionati, ha ancora una volta dimostrato di essere un eccellente formatore per i suoi pugili. Il suo Club ha vinto quatro medaglie d’oro e una di’argento. 74 pugili erano iscritti per il titolo di campione.

v.l.n.r. : Jack Schmidli (Delegato), Ben Fouad (Presidente ed allenatore del Boxing Club lausannois de boxe), Anaïs Kistler (Campionessa romanda 2016 dei pesi welter, ategoria donne), Amir Orfia (Campione romando 2016 pesi medio-massimi, Elite), Meuterlos Matisse (Campione romando 2016 medio-massimi, Elite) et Florin Bistrian (Campione romando 2016 mi- welters, Elite)

Purtroppo, il pubblico venuto ad assistere a questi campionati era molto scarso. Numerosi debuttanti hanno avuto l’occasione di partecipare per la prima volta a un campionato per ottenere il titolo. Hanno particolarment brillato Amir Orfia (CLB), Julien Calvete (BC Nyon), Gabriel Toma (BC Martigny) e Davide Borraccino (FR Biel).

81 KG Elite Amir Orfia (CLB) vs. Jonathan Borraccino (FR Biel)

Il pugile di Bienne Borraccino ha particolarment convinto il publico in tutti i tré incontri effettuati con il suo atletismo e le sue ottime combinazioni di colpi. Dietro ad una buona copertura egli ha costantemente avvanzato sul suo avversario portando dei colpi precisi. Ma Amir Orfia, il quale ha già 50 incontri a livello internazionale al suo attivo, é stato molto attento ed é sempre stato in grado di parare gli attacchi del sou avversario. Devastante é stato il suo gancio sinistro che ha colpito a numerose riprese. Alla fine dell’incontro i Giudici hannno dato la vittoria ad Amir Orfia all’unanimità.

60 KG Edison Zeqiri (BC Martigny) vs. Julien Calvete (BC Nyon)

Per il suo terzo incontro Edison Zeqiri si é trovato controntato al Campionse svizzero di Nyon. Il pugile vallesano ha rapidamente dimostrato di avere delle buone idee. Ma Calvete ha fatto il forcing e rapidamente fatto la differenza e cosi l’incontro si é concluso con un KO-H. Sarà molto interessante vedere i futuri avversari di Calvete. Dal 2012 egli incontra dei pugili esteri più sperimentati. Il tempo lavora per lui.

Incontro pro trà Bruno Tavares Schweiz vs. Norbert Szekeres Ungarn

JS – Dopo la prima giornata dei Campionati, purtroppo gli spettatori non sono venuti numerosi alla sala di spettacolo per assistere, in serata, ad uno spettacolare incontro amatoriale e un’incontro pro.  Uno dei migliori pugili della Svizzera romanda Dat Tai Pham (BC Nyon), ha incontrato sul ring un pugile polacco Sebastian Stasiacek (Sporting Club Riviera Chablais), per un’incontro ad un livello eccezzionale.
Dat Tai Pham, il tecnico, ha colpito in modo superiore con dei colpi precisi e forti, vincendo cosi ai punti all’unanimità dei giudici.

Dopo 4 anni d’assenza e sei vittorie come professionista, il friborghese Bruno Tavarez (BC Villars-sur-Glâne) ha fatto il suo ritorno sul ring. Come avversario il suo managger ha scelto un vetterano ungherese invece que un neo pro. Il palmarès di Norbert Szekeres non era certo brillante (18 vittorie, 49 sconfitte, 3 pareggi). Prima dell’incontro contro Tavarez, l’ungherese era salito già 70 volte sul ring. Tavarez ha saputo tenerlo a distanza, molto indisciplinato, con dei colpi lunghi e ben precisi. Se la vittoria é stata chiara già dall’inizio e non é mai stata discussa é stato anche grazie al fatto che il pugile locale ha fatto prova di mobilità, concentrazione, forza e tattica malgrado  la sua lunga assenza dal ring. Ben che l’incontro non si sia concluso con un KO, il nuovo sviluppo di questo pugile deve essere seguito con molto interesse. Dopo questa vittoria Tavarez resta inbattuto (7 incontri, 7 vittorie).

GS - Conclusione su questi Campionati romandi

GS – Le radici della boxe svizzera si trovano in Svizzera romanda, ai bordi del lago Lemano. E questa la tradizione. Purtroppo, questo anno i Campionati romandi sono stati di qualità modesta. Per migliorare la situazione bisogna puntare sugli allenamenti e sugli allenatori. Gli atleti devono rapidamente riprendere un’allenamento e una formazione più intensa a livello regionale e idealmente scambiare partner con differenti Clubs. Allo stesso tempo i pugili devono avere più ambizione. Due o tré incontri sono sufficienti per un pugile amatoriale senza ambizioni ma insufficienti per un pugile che aspira a una carriera per sviluppare i suoi talenti. Gli avversari devono sempre avere un livello superiore. E pure essenziale che gli allenatori siano all’allatezza. In questi Campionati, troppi allenatori non sono stati in grado di capire lo sviluppo dell’incontro e dunque dare le buone istruzioni ai loro pugili sul ring.

Traduzione: Franca Roncoroni

Risultati dei Campionati romandi

Risultati della serata




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation