News

Donazione per Africa

Jean-Jacque Ramelet, 12.10.2016

«Molte grazie a Martin Rohner e ai dirigenti di SwissBoxing per la loro azione di sostegno alla boxe africana. Questa donazione corresponde perfettamente ai valori di rispetto, di solidarità, d’aiuto reciproco che il nostro sport promuove» :

Sono i ringraziamenti di Kelani Bayor, Presidente della Federazione africana di Boxe, dopo aver ricevuto in dono 600 paia di guantoni di boxe e 110 caschi d’allenamento, che Martin Rohner, abitante di Dulliken, a proposto a SwissBoxing di offrirli.

Andy Anderegg, Presidente di SwissBoxing e Jack Schmidli, Presidente della Commissione technica, hanno deciso di offrirli ai giovani pugili dei club africani, sotto il controllo di una giusta ripartizione organizzata da Kelani Bayor, che opera da tanti anni per migliorare le attività pugilistiche del suo continente e estendere la pratica della boxe a molti altri giovani.

Jean-Jacque "JJ" Ramelet, Martin Rohner e Kelani Bayor (AIBA)

Restava solo il finanziamento del trasporto di tutto questo materiale, ed é stata l’AIBA di Losanna che ha accettato di incaricarsi dei costi di trasporto da Dulliken a Lomé nel Togo. La Federazione internazionale dimostra cosi il suo ingaggio per aiutare tutte le iniziative individuali o collettive che contribuiscono a proporre la boxe nel Mondo intero e in particolare in Africa.

E un gesto che sarà particolarmente apprezzato dagli allenatori e giovani pugili del continente, che mancano crudelmente di materiale e di mezzi per praticare il loro sport nelle migliori condizioni possibili.

Questa riguardevole azione, iniziata da un generoso donatore, tende a provare che una passione comune, quella di fare avvanzare la boxe, può fare del bene e portare molto slancio ad uno sport con dei valori positivi a numerosi giovani in particolare in Africa.




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation