News

Vissia Trovato campionessa del mondo IBO



La cintura Mondiale resta ad Ascona

09.11.2016 - Che l’incontro per il titolo mondiale categoria pesi super gallo per Italo-Ticinese non sarebbe stata una passeggiata era prevedibile, e alla fine in effetti così è stato. La Bulgara Ivanova già dalla prima ripresa ha cercato di far valere sua esperienza maturata nei 34 incontri disputati con tutte le migliori pugili al mondo, e per la Trovato non è stato facile trovare il bandolo della matassa. Comunque a partire dalla quarta ripresa  la Ivanova inizia ad avere difficoltà a gestire i continui e pressanti attacchi della Trovato, tanto da ricevere un richiamo ufficiale da parte dell’arbitro e questo dovuto al fatto di utilizzare una boxe fatta di trattenute e colpi non ortodossi.

L’asconese d’adozione, perfettamente preparata e guidata da Alfredo Farace, per tutte le restanti riprese non diminuisce la pressione sulla pugile Bulgara che sempre di più viene messa in difficoltà e solo grazie al grande mestiere riesce ad arginare la furia della Trovato.

I punteggi dei 3 giudici alla fine sono unanimi e la vittoria va con merito a Vissia Trovato, che seppur con il volto segnato dal durissimo incontro, può alzare al cielo la cintura di campionessa mondiale.

In conclusione si può affermare che l’incontro è stato avvincente dal lato emozionale ma un po’ meno dal lato tecnico, in quanto la Ivanova ha dimostrato tutto il suo valore e sopra tutto la sua esperienza, legando e imbrigliando costantemente la boxe dell’avversaria e in qualche occasione utilizzando la testa al limite del regolamento, mentre da parte sua  la Trovato ha cercato in tutti i modi la vittoria, ma a tratti l’emozione e l’importanza della posta non ha sicuramente aiutato  l‘Asconese, che comunque è bene ricordare, disputava solamente al suo settimo incontro da professionista e la conquista della cintura Mondiale è sicuramente un grandissimo exploit.

Con questa vittoria Vissia Trovato si piazza al decimo posto ranking mondiale assoluto e questo significa che molte porte si apriranno con allettanti proposte, sta ora al suo clan cogliere le migliori.

Oltre all’incontro per il titolo mondiale, la serata organizzata dal Boxe club Ascona, ha messo in scena anche 7 incontri di boxe olimpica, incontri che i ca 600 spettatori presenti alla serata hanno apprezzato e applaudito a scena aperta. Da notare infine il magnifico ambiente creatosi durante la serata attorno al ring di Ascona, dove una tifoseria fantastica ma soprattutto corretta e educata ha per tutta la serata ha sostenuto calorosamente i pugili impegnati sul quadrato. Infine molto apprezzate dal pubblico  le dimostrazioni di Capoeira e Kick Boxing.

I risultati dei pugili ticinesi:

Lahbachi Siham  del BC Locarno e la milanese Lupascu  hanno dato vita a un incontro intenso duro ma anche tecnicamente valido che il pubblico a molto gradito. Giusto il verdetto finale di parità La quindicenne campionessa svizzera Junior 2016 del Bc Ascona Ciseri Gaia opposta all’italiana Mercuri ha disputato un ottimo match . L’incontro equilibrato nei primi due round ha poi visto l’asconese vincere nettamente il terzo. Vittoria meritata per Gaia Ciseri. Franscella Alessio del Bc Ascona al suo match d’esordio in casa non si è fatto impressionare dalla partenza al fulmicotone del varesino Adam ,rispondendo hai suoi attacchi con colpi precisi e potenti e grinta da vendere. Bella e netta vittoria di Franscella.

Massaro Giosuè Bc Ascona opposto al milanese Zaky ha condotto l’incontro mostrando un ottimo pugilato, netta e meritata la sua vittoria.

Pedrazzi Christian campione svizzero Yout 2016 del Bc Ascona contro il Milanese Nori  non ha purtroppo trovato le soluzioni per poter venir a capo del suo ottimo avversario. Giusta la vittoria ai punti dell’Italiano. L’incontro tra Franscella Marzio del  Bc Ascona  e il Torinese Compagnoni e stato una battaglia dove l’Asconese per tre riprese con pesantissimi colpi al corpo e alla testa ha costretto l’avversario ha un match completamente sulla difensiva. Netta e chiara la vittoria di Franscella ma onore per il coraggio e la resistenza a Compagnoni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation