News

Auguri per l’Anno Nuovo



Cara Famiglia della boxe svizzera,

Per la boxe svizzera, il 2009 si é concluso con un bel colpo. Anzi, per meglio dire, con due grandi colpi. Da una parte, il 12 dicembre a Berna, il successo di Vitali Klinscko, nell’incontro per la difesa del suo titolo di campione dei pesi massimi et, d’altra parte, il 26 dicembre, sempre a Berna, con il successo riportato da Yves Studer, campione europeo degli statin non EU, nei pesi medi.

Questi due eventi si sono svolti a sportello chiuso, e questo tende a dimostrare chiaramente che, gli spettacoli che propongono della boxe, specialmente quelli organizzati dal Boxing Kings, diretto da Daniel Hartmann, hanno, nel nostro paese un grande potenziale di riuscita.

Dal 2009, nella boxe amatoriale, l’attenzione di SwissBoxing si é chiaramente portata sul livello internazionale e in particolare su Ricardo Silva Ramos (Ascona), Herry Saliku Biembe (Lausanne) e Butrint Rama (Winterthur). Essi si sono valorosamente difesi e hanno vinto dei tornei e delle medaglie. Al livello nazionale, abbiamo constatato, sia nei Campionati regionali che quelli svizzeri, l’eccellente preparazione dei nostri pugili, e li abbiamo incoraggiati a svilupparsi ancora di più.

L’obbiettivo prioritario di SwissBoxing e dei suoi molto ingaggiati Membri della Commissione Sportiva, é la participazione per la prima volta nella storia, della boxe femminile (3 categorie), ai Giochi Olimpici 2012 a Londra.

Nel nostro paese, la boxe riscuote sempre più interesse e questo lo mostra chiaramente l’aumento dei pugili con licenza. Comparativamente, allo stesso periodo dell’anno scorso, solo 270 con licenza contro i 389 attuali. D’altra parte, questa forte domanda viene anche dal fatto che ci sono più club di boxe e pure all’introduzione dei corsi di boxe-fitness. Per fare si che numerosi uomini d’affari, casalinghe e festaioli, abbiano la possibilità di praticare regolarmente gli allenamenti della boxe, questi sono proposti sotto la forma del “Fioretto con i pugni”. Dato che molte persone non accettano i colpi forti, una nuova divisione é stata creata, il « Light contact Boxing » (LC Boxe). Questo comprende dei regolamenti, delle licenze, dei giudici. Le regole della boxe LC sono simili a quelle della boxe olimpica ma i colpi duri non sono permessi e sono penalizzati. Integrando nel suo programma la boxe LC, SwissBoxing riempie le condizioni per essere ammesso à Jeunesse-Sport.

Fortunatamente, SwissBoxing ancora contare sui suoi sponsors. Principalmente, Budo-Sport a Zurigo é pure Albin Bardellini (Tappeti e rivestimenti si suoli) a Frauenfeld, il Box-Cafe a Kloten e pure la Cassa Malati Carena a Aadorf.  Questi sostegni meritano una grande riconoscenza e incoraggio i nostri Membri a tenerne conto e di fare appello ai loro servizi in caso di bisogno.

In particolare, SwissBoxing considera che la cooperazione con la Carena é un segno importante sull’evoluzione che viviamo. In passato, non era nianche immaginabile che una cassa malati associ il suo nome a quello di una sport come la boxe. Noi siamo realmente tributari di questi aiuti supplementari, che ci permettono di creare nuovi meccanismi per la promozione della boxe su più largo spetro. Anche per quest, siamo particolarmente felici di poter adesso anche contare sul sostegno si SwissOlympic.

Ringrazio molto particolarmente tutti quelli che sono ingaggiati nello sviluppo della nostra boxe, che siano nei club a alla Federazione. Lo sguardo girato verso l’avanti, vi auguro a tutti il meglio per il 2010. Vorrei incoraggiarvi a continuare il vostro prezioso lavoro e assicurarvi che sono particolarmente felice di essere al vostro fianco per continuare in questa direzione..
 
Amicalmente
 
 
 
Andreas Anderegg
Presidente SwissBoxing


Traduzione: Franca Roncoroni
 



Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation