News

Campionato Juniors à Schaffhausen. Il rapporto

Jack Schmidli, 03.03.2019

Nel marzo 2010, il Boxing Club Schaffhausen ospitava già i campionati juniores.
E, questo fine settimana, lo ha fatto di nuovo. Nel nord della Svizzera, circa 100 pugili e pugili si erano registrati con Rene Schlachter, responsabile dei campionati, per competere per il titolo. In totale, il pubblico ha assistito a 46 combattimenti, tra cui 21 di domenica. Sfortunatamente, a causa della mancanza di registrazione e delle differenze di peso, non è stato possibile organizzare incontri femminili. La squadra campione era la Noble Art Boxing (NAB) Frenkendorf. Non meno di sette giovani pugili di questo club erano in azione durante gli ultimi combattimenti di oggi.



Capo dei Campionati René Schlachter, Daniel Michel (Trainer), Omar Ozan, Yanis Medina, Michi Sommer (Capo allenatore NAB Frenkendorf e allenatore nazionale SwissBoxing), Cristian Tasso, Nahom Anday, Korcan Capar, Andreas Moser (Trainer) Presidente della Commissione tecnica Jack Schmidli.

L'impegno di tutti i giocatori è stato enorme e la certezza di continuare a produrre pugili di talento in futuro rimane evidente. Il sabato e la domenica l'atmosfera nel centro sportivo Dreifachsporthalle Breite è stata eccellente. Gli organizzatori non hanno lasciato nulla al caso e hanno convinti - come nove anni fa - con un lavoro professionale. L'allenatore nazionale Michael Sommer è stato contento della maggior parte dei combattimenti e ha uno o due giovani pugili in vista per i prossimi fine settimana PISTE e i fine settimana sportivi a Frenkendorf.

Gli incontri in stile telegrafico

Cadetti (13-14 anni)

La prima medaglia d'oro di oggi è stata vinta da Cristian Tasso (NAB). Tasso ha vinto nella classe dei cadetti fino a 38 kg ai punti con 4 a 1. Per gli spettatori, un primo incontro forte è stata la seconda lotta per la finale tra Enkelan Halimi (FR Biel / Bienne) e Maxime Volkov (CP Carouge) (-44 kg). Si noti che Volkov ha mostrato una classe assoluta. Il quattordicenne ha dimostrato, con grande stupore degli altri pugili presenti il suo miglior repertorio di colpi di prima classe, passando alla serie in moda Humberto Soto.


Estremamente agile sulle gambe, buon occhio e movimenti eccellenti. Nuova scoperta tra i Juniors: Maxime Volkov (l.) del CP Carouge.

Michael Sommer: "Ho già parlato con il padre di Maxime. Inviteremo il ragazzo a PISTE. Diego Ozan Pereira (NAB) ha battuto Matteo Franco Rauch di BC Locarno con una vittoria senza ombra di dubbio. I giudici hanno votato all'unanimità per il pugile des Red Corner, già abbastanza esperto per la sua età. La battaglia interna tra Michele Stadler e Matteo Franco Rauch (entrambi di Locarno, leggeri fino a 57 kg) è stata vinta dallo Stadler superiore al secondo turno della RSC (Arbitri Stops Contest). Arthur Luginbühl (BVC Octodure) ha sconfitto Mateo Benic (BC Yverdon-les-Bains) (peso leggero fino a 66 kg) e ha conquistato il titolo dei pesi medi vincendo ogni combattimento.


Come l’anno precedente, Arthur Luginbühl (BC Octodure) ha vinto il titolo dei cadetti (il suo allenatore a sinistra è Philippe Abate).

Juniors (15 – 16 anni)

Janis Medina (NAB) ha saputo usare il suo vantaggio fisico contro Daniel Modena (BC Winterthur) e ha vinto la lotta contro il peso mosca in sicurezza con 5 voti a 0. Jérôme Haller (SR San Gallo) è stato fortemente incoraggiato dai suoi numerosi fan durante la sua lotta piuma contro il pugile Locarno Junior Marques. Dopo una lotta avvincente, la decisione è stata molto vicina. Il ragazzo del sud ha vinto con 3 o 2 voti di giudici.


Daniel Modena, ha fatto valere il suo talento contro il pugile di Frenkendorf Yanis Medina

La partita dei pesi leggeri tra Tin Loncar di Schaffhausen e Micaele Raineri (AP Ticinese) è stata relativamente equilibrata con una fine migliore per il ticinese (vittoria per 5-0). Felix Meier (Fight-District Boxing) è stato molto agguerrito contro il welter leggero Nahom Chagnon (Olympic BC Geneva). Meier ha combattuto dalla A alla Z e non ha deviato di un millimetro dal suo avversario per tutta la durata del combattimento. Nonostante questo, non ha potuto impedire la sconfitta all'unanimità.


Come l’anno scorso, Félix Meier ha vinto la medaglia di campione svizzero junior

La lotta dei pesi medi leggeri tra Ali Aliji (FR Biel / Bienne) e Himzo Suljnic (CB Yverdon-les-Bains) è stata molto veloce. Lo sfortunato pugile romando è stato rimosso dal combattimento dall'arbitro nel primo turno. Nel titolo lotta per i pesi massimi leggeri, Milos Paunovic (BC Glattbrugg) è stato in grado di affrontare il suo avversario feroce Adam Ouladi (Boxgene Academy), e così è stato premiato dagli arbitri con una vittoria liscia di 5 a 0.

Gioventù (17 – 18 anni)

Hady Tlays (Boxgene Academy) e Marvin Luigi Guerini (BC Ascona), pesi Bantan, fino a 56 kg, hanno disputato uno dei combattimenti più eccitanti ed emozionanti. Come se fosse per la vita e la morte, i due giovani pugili hanno giocato un combattimento eccellente. Nel terzo turno, tuttavia, il Ticinese nonostante i suoi sforzi è stato rimosso dal combattimento dopo essere stato contato due volte dall'arbitro.


Hadly Tlays (à droite, Académie Boxygène) e Marvin Luigi Guerini (BC Ascona) hanno fatto una bella dimostrazione Alla fine del terzo round, l'arbitro ha concluso il combattimento a favore di Tlays.

Dopo la seconda pausa, Granit Memisi e Nahom Anday (entrambi del NAB), categoria leggera, hanno avuto una lotta leggermente meno eccitante. La giuria ha dichiarato a Nahom il vincitore di 4 a 0 punti (un giudice ha dato un pareggio). Anche se Jan Dietrich (BT Thun Oberland) ha mostrato una buona boxe scolastica, il pugile dell'Oberland bernese ha dovuto accettare la vittoria del duello welter al pugile di SR St. Gallen, Sirag ASl Maliki (5: 0).


Fine settimana difficile ma piacevole per Jason Juogo di BC Frauenfeld. Il welter leggero ha vinto ieri e oggi quattro combattimenti.

Questo fine settimana, non meno di quattro volte sono sul ring dei pugili di Frauenfeld allenati da Engjen Toma. Dopo una battaglia movimentata, il talento della Svizzera orientale ha sconfitto Alned Maloku (BC Martigny) nella lotta finale grazie all’arresto nel terzo round. Giustamente, i pugili, gli allenatori e il loro entourage erano euforici riguardo alla vittoria. Dopo queste quattro vittorie e il suo titolo di campione dei pesi welter, Jason potrebbe ottenere 60 punti nel "Trofeo Robert Nicolet". Questo porta Jason con 90 punti in più. L'anno è ancora giovane.

Come se punto dalla tarantola, Korcan Capar (NAB) ha preso d'assalto il duello dei pesi medi con Malik Loic Souaimia (Olympic BC di Ginevra) e ha lavorato con una serie di colpi sul corpo e la testa. Lo scontro non durò a lungo. Poco dopo l'inizio del combattimento, l'arbitro ha ritirato il pugile romando dal combattimento. Il Leon Guggenheim di Basilea (non legato al famoso arbitro svizzero Fabian Guggenheim) è stato aggressivo, dinamico ed esplosivo nella lotta massiccia contro il bernese Joel Janis Oesch (BC Bern). Anche se Oesch è riuscito a mettere accenti accattivanti nel secondo turno, questo ginnasta allenato da Angelo Gallina ha dovuto accettare la sconfitta senza contestazione per 5: 0.


Lavoro rapido: Korcan Capar ha mandato Zouaimia nell’angolo già al 1er round

La lotta dei pesi lordi tra Fabio Buffolino (BK ring di Berna) e il pugile di Frenkendorf Simon Sidar Taklu si è conclusa con una vittoria per 4-1 del Bernese. Con del mordente la lotta di 111-Kolo-Brocken Amel Musica nella categoria dei pesi massimi contro Mensur Jonuzi (FR Biel / Bienne). Anche se ha passato facilmente il suo colpo destro nell'ultimo combattimento del campionato, non ha causato alcun danno significativo ed è stato battuto dal pugile del Seeland con il voto di 4 a 1 dei giudici (4: 1).

Risultati

Traduzione: Franca Roncoroni

 




Weitere News


© 2019, Swiss Boxing Federation