News

Le belle performances degli svizzeri non sono state ricompensate

Andreas Anderegg, 12.04.2019
 
Il concorso di fortuna, che è il miglior alleato sulla strada del successo, non era presente per la squadra svizzera al primo "Colonia World Boxing Cup" di Colonia. I cinque rappresentanti dello SwissBoxing Teams hanno dovuto lasciare l'anello perdendo nonostante avessero avuto un particolare successo.

v.l.n.r. : Andreas Anderegg, Sandra Brügger, Michael Sommer, Ukë "The Wolf" Smajli, Stephan
Bernhard, Tiago Pugno, Attila Varga et Angel "Floyd" Roque

Anche se le semifinali si terranno venerdì senza partecipazione della Svizzera, la missione "Coppa del mondo di Colonia Boxe" per la squadra svizzera potrebbe essere considerata un successo. Sandra Brügger (-60 kg) e i suoi quattro compagni di squadra Uke Smajli (-81 kg), Angel Roque (-75 kg), Attila Varga (-69 kg) e Tiago Pugno (-57 kg) hanno ottenuto buoni risultati.

Smajli spettacolare

Per una spettacolare fine della seconda giornata di gare al "Colonia Boxing World Cup", il peso massimo di Zurigo Ukë "The Wolf" Smajli (a destra nella foto) ha assicurato la lotta contro il russo Georgi Kushitashvili. Durante questo combattimento è stato chiaro fin dall'inizio quale sarebbe stata la conclusione.



L'imponente russo ha colpito due volte alla testa dello zurighese, dopodiché lo svizzero è stato contato. Stranamente, tuttavia, l'arbitro non ha contato il russo quando Smajli ha colpito a sua volta con un colpo diretto e il suo avversario aveva delle ginocchia visibilmente deboli. Alla fine dei tre round, il russo ha finalmente vinto l’incontro.

Pugno determinato

Per l’incontro iniziale della seconda giornata di combattimento, il pugile del Ticino Tiago Pugno ha dato una prestazione coraggiosa contro il pugile tedesco Sharafa Raman. Con un ritmo offensivo stabilito da Pugno sin dall'inizio della pressione, il suo avversario del momento era comunque un compiuto contro-boxer.



In questo modo, Raman ha preso il comando, che gli è valso la vittoria ai punti.

Sfortuna per Varga


Attila Varga è stato molto sfortunato nella lotta contro Magomed Schachidov (D). Già al primo turno Varga, che aveva iniziato in attacco offensivo, aveva un profondo taglio all'occhio sinistro dopo un colpo di testa.



Di conseguenza, l'arbitro ha interrotto il combattimento su consiglio del dottore del ring prima
della fine dell'incontro e questo si è concluso con un RSC a spese degli svizzeri.

Brügger forte
 
Sandra Brügger ha affrontato una forte avversaria, Mira Potkonen, che ha perso solo due dozzine di combattimenti in oltre 200 gare. Tuttavia, la basilese ha mostrato poco rispetto e ha avuto i suoi momenti migliori in scambi aperti. La finlandese è arrivata dall'inizio dell’incontro determinata dal suo angolo ed è stata sempre la prima a dare colpi. In questo modo, è andata dritta alla meta desiderata e alla fine del combattimento, agli occhi di tutti, aveva vinto il combattimento grazie al suo vantaggio.



 
All'inizio del torneo, l'Angel Roque di Zurigo ha disputato mercoledì una grande battaglia contro il cubano Oslay Iglesias Estrada, dove ha dovuto lasciare la vittoria ai punti.

                                                      
Russi e cinesi avevano i migliori rappresentanti

Un totale di 167 pugili, uomini e donne,provenienti da 21 nazioni si sfidano nel torneo di Colonia, rendendo la Coppa del mondo di pugilato di Colonia uno dei tornei più popolari in Europa. I russi e i cinesi sono rappresentati con i loro migliori pugili.
 
Il Team é forte

Dal punto di vista degli svizzeri, possiamo essere soddisfatti delle prestazioni della squadra, che è soprattutto un merito del duo di allenatori Michi Sommer / Stephan Bernhard. Conclusione: la direzione è giusta, le azioni future saranno interessanti. Con i Giochi europei di giugno in Bielorussia e la SeptemberBoxing Nations Cup di settembre a Lucerna, quest'anno sono in programma importanti eventi internazionali sul calendario SwissBoxingTeams.

Traduzione: Franca Roncoroni




Weitere News


© 2019, Swiss Boxing Federation