News

Campionato della Svizzera tedesca / Ticino. Il rapporto

Jack Schmidli, 06.05.2019.

Sabato, gli spettatori e spettatrici dei campionati Svizzera tedesca / Ticino hanno assistito a 17 incontri. Gli incontri si sono svolti nelle categorie Alunni, Cadetti, Junior, Giovani ed Élite. La squadra campione è stata il club di pugilato NAB Frenkendorf. Per il miglior tecnico dei campionati, la giuria ha scelto il welter Attila Varga.

La meteo di questo fine settimana non invogliava il pubblico alle attività all’aperto. Questo è stato positivo per gli organizzatori di questi campionati Svizzera tedesca / Ticino che si sono tenuti sabato e domenica nella sala polivalente Au. Il pubblico era numeroso.

Micaele Raineri (BC Locarno, Junior, pesi leggeri), Jason Kuogo (BC Frauenfeld, Gioventù medio welter), Joël Oesch (BC Bern, Gioventù medio massimo), Georgi Svechev (BC Locarno, Élite medio massimo) e Hansen Ewene (BC Winterthur, Super massimo) hanno difeso con successo il loro titolo. Gli altri top performer, sia non erano presenti in Au o non hanno potuto competere per mancanza di avversari o per malattia o infortunio o venivano eliminati contro avversari più forti (Michael Chiera, BC Locarno e Mihaela Lakić, BR Baden). Sfortunatamente, uno dei più grandi talenti del pugilato svizzero attuale non ha potuto competere sul ring. Angelo Pena (BK BR Bern) non ha avuto avversari nella sua classe di peso.

Il bel impulso di questi Campionati Svizzeri tedeschi / Ticino, molto ben organizzati dal Box-Club Rheintal-Au, ha stimolato alcuni pugili, uomini e donne, che hanno presentato delle prestazioni molto buone. Ad esempio, Andrea Bunge (BC Rheintal-Au) ha provocato una grande sorpresa ieri, quando ha battuto la favorita e di successo internazionale, la pugile di Frenkendorf Eliana Pileggi con 4 a 1 voti dei giudici. Tuttavia, deve essere menzionato a favore di Eli, che essa è stata a lungo assente dalla competizione a causa di un infortunio e probabilmente non ha ancora ritrovato il suo peso ideale.

Gli incontri in stile telegrafico

Scolari / Cadetti

Dopo un primo turno troppo calmo, il piccolo Ledion Berisha (BC Luzern, pesi carta) ha compiuto una poderosa svolta dalla seconda ripresa in poi ed è arrivato, nella sua breve carriera, alla prima vittoria, che significa anche il titolo di campione svizzero tedesco / Ticino. Per la terza volta Cristian Tasso (NAB) e Michael Chiera (AP Ticinese) erano insieme sul ring.

Tasso ha convinto con una linea chiara e obiettivi migliori, motivo per cui Chiera deve continuare ad aspettare la sua prima vittoria contro il pugile di Frenkendorf. Ancora per Frenkendorf è salito sul ring Omar Ozan Pereira con il peso piuma contro Michele Stadler (BC Locarno). Ozan ha saputo convincere con buoni riflessi e colpi precisi, ed è stato scelto all'unanimità dei punti dai giudici e designato vincitore.

Juniors / Gioventù

Nella lotta per il titolo Junior dei pesi mosca Daniel Modena (BC Winterthur) contro Noam Cristini (AP Ticinese) ha avuto la meglio alla fine. Nessun pugile ha mollato un solo istante e il combattimento è talvolta degenerato in una vera furia. Vincitore del punto unanime dopo tre turni; Daniel Modena. Nel duello juniores pesi leggeri Jérôme Haller (SR San Gallo) era chiaramente superiore al suo avversario Moreno Jüni (VK Boxing Berne) in termini di esperienza.

Il ben allenato da Alain Chervet non si è lasciato impressionare e ha sconfitto il suo avversario di San Gallo, molto acclamato dai sui Fans, con il risultato di 5: 0.
Se il campione in carica Micaele Raineri (AP Ticinese) non avesse sconfitto il suo avversario Robin Montanile (Scorpion GB, 1 incontro) con i suoi 26 combattimenti, sarebbe stato un peccato. Tuttavia, Raineri non si è lasciato confondere e ha terminato l’incontro della categoria junior con RSC (Referee Stopps Contest) già nel secondo turno.
La due volte campionessa svizzera e campionessa in carica Gaia Ciseri (BC Ascona) e Michelle Tschiri (AP Ticinese) hanno disputato un duello ticinese dei pesi leggeri. Il risultato è stato in favore della Ciseri di gran lunga più esperta con 1 o 4 voti dei giudici.
Granit Memisi (NAB) deve imparare ad avere una presa migliore sulle emozioni. Ignorando le ammonizioni dell'arbitro Fabian Guggenheim è capitato quello che doveva capitare: dopo due avvertimenti, il pugile di Frenkendorf è stato squalificato nella seconda ripresa e escluso dalla classificazione per il miglior Club.Vincitore classe pesi leggeri, categoria gioventù: Nahom Anday (NAB).

Nel duello dei medio welter, categoria Gioventù, il ticinese Marco Da Silva (AP Ticinese) non ha mostrato nessun rispetto davanti all’esperto Jason Kuogo (BC Frauenfeld). Anche se quest’ultimo era già al suo 24esimo incontro, Da Siva si è battuto con tutta la forza della sua inesperienza e purtroppo perso anche chiaramente, ma onorevolmente, con il punteggio di 5:0. Joël Oesch (BC Bern) ha difeso il suo titolo nella lotta dei pesi massimi leggeri, categoria gioventù, con successo contro il combattivo e già titolare di 9 incontri, Dreni Muca (BC Glattbrugg). Nella lotta per la corona nella categoria dei pesi massimi, categoria gioventù, il bernese, dal nome evocatore Fabio Buffolino (BK BR Bern), non lascia al suo avversario Simon Taklu (NAB) nessuna possibilità. L'angolo di Taklu ha gettato la spugna per il suo pugile già nel primo round.

Élite

Due pugili del Boxschule Gebenstorf, Romiel Sommer e Ranja Steinhauser, si sono affrontate nella categoria die pesi piuma. Il combattimento era più simile a un incontro di Light Contact, poiché nessuno delle due pugili voleva infliggere dolore all’altra. Vincitrice ai punti: Ranja Steinhauser. Nella categoria dei pesi welter, si sono confrontate la campionessa in titolo Mihaela Lakić (BR Baden) e Stefanie Rohrer (da celibe Hungerbühler). Entrambi le pugili hanno cercato la vittoria. Con un punteggio stretto di 3 a 2, Rohrer ha tolto alla sua avversaria il titolo di campionessa.

Il miglior combattimento del campionato è stato disputato da Attila Varga (NAB) e Leopold Schwarzwald (BC Zurich). Il primo round è stato vinto dal pugile di Kriens. Nel secondo round Leopold ha disputato un duello che poteva difficilmente essere superato. Nel terzo, Attila ha finalmente chiarito tutto. Estremamente concentrato, con colpi veloci e obbiettivi chiari, ha dominato la fase finale e ha vinto all’unanimità dei punti. 

Rispetto al giorno precedente (lotta semifinale contro Slavko Krznarić) Varga è aumentato in maniera massiccia e ha mostrato quali sono le sue potenzialità. In qualità di campione in carica il ticinese Georgi Svechev (BC Locarno) era confrontato a Brian Mosimann (BS Gebenstorf) sul ring. Dopo due riprese sulla difensiva, alla terza ripresa l'angolo di Mosimann ha ritirato il suo pugile dalla lotta.

L'ultimo combattimento del campionato è durato solo pochi secondi. Il potente Hansen Ewene del club di boxe Winterthur ha, già dal primo colpo di gong, battuto il suo avversario Uros Obradović (NAB) con colpi massicci secondo il motto "Colpisci il corpo e il capo seguirà". L'angolo di Obradović ha agito in modo assolutamente responsabile e ha portato fuori dal combattimento il suo oberato pugile.

Come il miglior tecnico è stato designato Attila Varga (NAB). Il Team campione è stato designato il club NAB Frenkendorf. La firma dell'allenatore nazionale Michi Sommer è inconfondibile.

Per motivi tecnici non è possibile di mostrare dei foto qui. Vedi la versione tedesca.

Traduzione: Franca Roncoroni

 




Weitere News


© 2019, Swiss Boxing Federation