News

Una morte annunciata

Una morte annunciata quella di Santillan. E i killer della boxe sono a piede libero

(Eric Armit) Non  esiste un'area grigia per quanto riguarda la morte di Santillan ma una  colpevole verità  ed esistono  persone incompetenti,  senza coscienza  che hanno violato i principi più sacri  del nostro sport  !

L'argentino Hugo Alfredo Santillan di Santa Fè  ha accettato il match  con un preavviso molto breve ma molto più  inaccettabilmente   gli è stato permesso di  combattere mentre era sotto una sospensione medica. Santillan aveva combattuto contro l'armeno Artem Harutyunyan in Germania il 15 giugno e aveva perso punti. Aveva subito  un tale pestaggio che il Bund Deutscher Berufsboxer aveva imposto al ragazzo argentino una sospensione di 45 giorni  citando come causa i  "molti colpi alla testa"

Più




Weitere News


© 2019, Swiss Boxing Federation