News

Il ticinese Da Silva sale sul ring a Parigi

20.04.2010 - Periodo molto intenso ed impegnativo per il campione svizzero di pugilato, categoria pesi leggeri, Ricardo Silva. Da domani sino a domenica 25 aprile sarà impegnato a Parigi per il prestigioso torneo internazionale “Montana”, cui prenderanno parte diverse nazionali.

Questo torneo e di riflesso gli incontri inseriti, saranno gli ultimi disputati dal ticinese prima dei campionati Europei che si terranno a Mosca dal prossimo 4 giugno.

L’esponente del BC Ascona, guidato dal suo allenatore Federico Beresini, sarà l’unico pugile svizzero iscritto a questi campionati Europei. Onore raggiunto anche grazie ai suoi precedenti risultati ottenuti in campo internazionale, fra cui spiccano le due medaglie d’oro vinte lo scorso anno a Londra e a Vienna e il titolo di campione svizzero.

Quest’anno si è distinto in Bulgaria, dove per degli incontri ufficiali organizzati dalla Federazione Europea di Pugilato aveva battuto da prima il campione uzbeco ed in seguito il campione turco, numero otto mondiale.

Per quanto concerne la conduzione del talentuoso pugile ticinese, la Federazione Svizzera di Pugilato ha dato carta bianca al Boxe Club Ascona, ma di conseguenza il club dovrà sobbarcarsi tutte le spese del caso. Per quanto concerne gli allenamenti, niente di meglio, poiché Silva, impegnato alla scuola socio sanitaria, potrà così anche concentrarsi sugli studi senza dovere sobbarcarsi trasferte di allenamento oltralpe. Gli allenamenti saranno come sempre diretti da Federico Beresini.

Come detto un impegno non da poco, ma che si è potuto sviluppare innanzi tutto grazie all’appoggio di persone, come Michele Barra e Guido Carrera, i quali hanno dato un aiuto finanziario non indifferente. Poi grazie anche al Municipio di Ascona che mette a disposizione gratuitamente le infrastrutture.

Il club sta cogliendo i frutti della sua sana crescita, in particolar modo si è potuta creare una struttura tecnica con l’arrivo di nuovi allenatori che hanno affiancato Beresini in questo duro lavoro. Sono Marco Franscella, già pugile del BCA e campione svizzero nel 1983, Michel Dahmani ex professionista del BCA che mai ha lasciato il club anche dopo la sua cessazione dall’attività agonistica, e Mario Ramos, padre di “Ricardino” che da oltre dieci anni fa il preparatore fisico per tutti i pugili del club.

A Parigi, Silva arriva in buona forma e molto caricato, tenterà di aggiudicarsi il suo terzo oro internazionale.

LA REGIONE




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation