News

Box-WM alla Barbade:„We’ll Never Give Up!“


Sandra "The Silence" Brügger, Sandra "Stony"Steiner, Angelo "Speedy Chicken" Gallina und Tashi "Le serpant" Tsering


Rapporto di  Angelo Gallina, Capo delle Pugili

13.09.2010 –  Era internazionale e dunque valutato in modo differente da un campionato. Questa é l’amara conclusione alla quale sono giunte Tashi "le serpent" Tsering eSandra "Stony" Steiner, le quali si sono pagate personalmente il viaggio (con il sostegno dei loro clubs). La pressione che pesava sulle due nuove venute é stata troppo grande.La necessita d’ottenere dei risultati, e pure per non avere fatto il viaggio per niente, ronzava nelle loro teste. Adattarsi alle norme internazionali, che cambiano da Campionato a Campionato, richiede tempo, molta pazienza e molto lavoro.
 
Questo é quello che s’impone da 4 anni Sandra "The Silence" Brügger. Il suo primo incontro contro una russa ha durato un round e mezzo ed é stato fermato per  „Outscoring“. Da allora, la Brügger ha ricevuto una formazione più intensa e con una più grande ambizione. I risultati gli hanno dato ragione. Il primo turno di questo Campionato si é svolto senza drammi, per il fatto che essa ha incontrato una concorrente di uguale forza. Le sue chance olimpiche restano dunque intatte. L’incontro é stato ritrasmesso dalla televisione delle Barbados con molto audimat. La Brügger é attualmente nelle 15 migliori pugili femminili al mondo. Pero, nessun incontro é attualmente possibile contre le otto migliori. Per questo bisognerebbe disporre di migliori condizioni finanziarie e pure aumentare la frequenza degli allenamenti e degl’incontri amicali. Contro le altre dieci pugili, Brügger é alla stessa altezza, che é una cosa di riguardo, considerando la differenza delle condizioni d’allenamento. Queste hanno delle condizioni di formazione quasi professionali, cure continue, phisioterapia, medici e esperti d’allenamento personali, sparrings e occasioni frequenti d’incontri amicali, e, in più ricevono una paga.
Tutto questo le nostre ragazze se lo sognano ed é anche per questo che continuerò a battermi.
 
Anche se delle formazioni molto meglio equipaggiate que la nostra hanno perso in questa Coppa del Mondo, non é una ragione per fermarci nella nostra preparazione e nel nostro lavoro. Il fatto che le nostre ragazze non sono venute solamente per la bellezza di questa isola é stata dimostrata dal fatto che si alzavano quasi ogni mattina verso le cinque e trenta e partivano per fare dello jogging dopo ogni allenamento.
 
Nella mia qualità d’allenatore, freddamente considerate, questi risultati non sono miele e sono pure zero per l’orgoglio. Chi non desidera vincere? Io so però tutto il lavoro che le mie ragazze hanno fatto per arrivarci, con quale esperienza e formazione sono venute qui e quale vantaggio trarranno da questa esperienza per migliorare. La Coppa del Mondo é, in ogni caso, un beneficio per ogni individuo che ci partecipa.
 
Dove altrove potreste vivere una tale esperienza? E inestimabile e, alla lunga, questo sarà vincente per la boxe femminile svizzera.
 
Purtroppo, per ora, esse dovranno vivere con l’aureola delle perdente. Per é chiaro che esse sono delle piccole eroine e che la Svizzera può andarne fiera.
 
Grazie a SwissBoxing e alla Federazione che hanno reso possiblile la partecipazione a questa Coppa del Mondo, ai Club e agli allenatori che ci hanno sostenuti con tutti i modi, agli amici e alle famiglie e ai fans, che hanno creduto in noi e anche ai media.
 
We‘ll never give up!
 
 
 
Gli incontri:
 
Sandra Brügger

60 kg     ELISEEVA Denitsa BUL vs. BRUEGGER Sandra SUI PTS     9:8
 
Sandra "The Silence" Brügger ha perso il suo primo incontro contro la bulgara Eliseevaper 8:9.
Massimo rispetto per Sandra che ha combatuto il suo primo incontro, duro, intenso e ricco in emozioni; nell’ultimo round, quando aveva già due punti di ritardo, ha concesso un altro punto ed era dunque in svantaggio. La Bulgara era vice-campionessa interimaria d’Europa come pure Sandra. Super incontro e super performance! Il fatto che per tutti i giudici il risultato sia stato di 3:2, dimostra che la battaglia é stata molto disputata. Purtroppo, solo il risultato finale conta.
 
 
Tashi Tsering

51 kg TASHI Tsering (Sui) vs PENA Yajaira El Salvador ESA PTS 1:5
 
Tashi "le serpent" Tsering contro la pugile del Salvador fino all’ultimo round occhi negli occhi. Alla fine, essa ha ancora incassato tre punti e ha lasciato il ring con 1 à 5. Tashi dispone d’una perfetta preparazione, e poteva rivalizzare contro le migliori pugili al mondo. Ma sappiamo tutti che solo l’incontro conta. Non tutto và sempre come vorremmo. That's Boxing! La pressione, per ottenere dei risultati, per dimostrare quello che si sa fare, per mostrare la vostra voglia di vincere é molto pesante. Tashi ha pure dovuto aspettare una ora e mezza nel suo box prima di poter salire sul ring. La causa é stata che l’arbitro si é messo allo sciopero per il fatto che da tre giorni non aveva acqua in albergo.
Magari comprenibile per loro, ma molto amaro per la mia giovane pugile.
 
 
Sandra Steiner
 
57 kg STEINER Sandra (Sui) vs KÜHNER Maike (D)   PTS 1:10
 
Per l’indipendente Sandra "Stony" Steiner, é stato molto difficile e duro. Con un bilancio di 20 incontri vinti contro 5 persi ci si poteva aspettare un piccolo successo. Ma questa eventualità era già persa dopo il primo incontro. Ha perso contro la tedesca Maike Kühner per 1 :10. Come prima con Tashi, é un’altra „Stony“ che abbiamo visto sul ring, non quella che abbiamo visto i giorni precedenti sul ring e allo sparring. Di colpo, niente funzionava, solo qualche movimento e pochi colpi. Bisogna pure dire che per Sandra questo é stato il suo primo incontro a questo livello. Dopo l’incontro, la Steiner aveva l’impressione di non essersi battuta. Essa pensava di avere ancora abbastanza energia per un altro incontro. Sandra era amaramene delusa. Si può capire!
 
 
Tutti i risultati suwww.aiba.org


Traduzione: Franca Roncoroni
 
 



Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation