News

Ruby in vetrina



Ha sostenuto un piccolo allenamento in pubblico per salutare amici e tifosi alla vigilia della partenza per Bolton
 

Quattro riprese in scioltezza in pieno centro a Lugano: all'interno di un ring inusuale alla boutique OM, Ruby Belge ha sostenuto un piccolo allenamento in pubblico per salutare amici e tifosi alla vigilia della partenza per Bolton, dove venerdì prossimo affronterà Matthew Hatton per l'europeo dei pesi welter. Ruby appare tirato a lucido, già in regola con il peso e colpisce a ripetizione i guantoni di Federico Beresini, che lo incita e gli suggerisce le combinazioni. Il pugile luganese ha voluto fare un bagno di folla in centro città, prima di concentrarsi solo sulle dodici riprese che possono valere la carriera.

"Il fatto di essere già attorno ai 67 chili mi permette di essere più rilassato, posso riposare quando ne ho bisogno, mangiare un pò di più se ho fame, vivere la vigilia in modo più disteso.", dice Belge al termine delle "passate" con Beresini. Da oggi basta sparring, solo condizione fisica con due allenamenti al giorno e grande lavoro psicologico. Le ultime riprese sul ring le ha sostenute con Abramenko, un grande aiuto in questa fase della preparazione, che ha, per così dire, fatto la controfigura di Hatton. "Ho visto Hatton dal vivo, ho guardato un paio di video, ma non voglio farmi troppo influenzare. Ogni match nasce in modo diverso. D'altra parte Beresini ha calibrato la preparazione sulle caratteristiche del mio avversario, che ha grande ritmo, un buon sinistro e una velocità novtevole."

Ruby e il suo staff partiranno martedì per Bolton, giovedì è previsto il peso, mentre il match comincerà alle 23.00 ora svizzera e sarà trasmesso in diretta su RSI La2. La spedizione inglese del Boxe Club Ascona è sostenuta da molti sponsor e da quelli personali di Ruby, tra i quali il Casinò, la Reninvest, Gymtonic, la città di Lugano, Pina petroli e Eurosup.





Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation