News

Ruby Belge, tanta voglia di ring e di vittoria

La sconfitta contro Hatton è stata amara, ma mi ha insegnato molto. Ora riparto’

di Mariano Botta

24.03.2011 - Si riparte da Bolton. Meglio da dopo-Bolton. Da quella fredda serata di novembre finita male per Ruby Belge, messo ko da Matthew Hatton, con un colpo di precisione... chirurgica sopra il fegato, nella 3ª ripresa. Avventura europea che ha lasciato l’amaro in bocca, ma tanti insegnamenti. «Rifarei tutto, anche se il match è arrivato troppo presto, ma sono treni che non puoi lasciare passare... Ho perso, ma da una sconfitta a volte si impara di più. Con tutto il mio staff abbiamo capito tante cose. È stata una esperienza fondamentale sul piano sportivo e umano» . Per il pugile del BC Ascona il tempo dei dubbi è stato breve. «Ne avevo avuti molti di più dopo il pareggio soffertissimo contro Abramenko. A quel punto avevo pensato di mollare tutto. Con Hatton è stato diverso. Ho parlato con Federico Beresini (allenatore) e Michele Barra (manager) e ci siamo trovati tutti pronti a rilanciare la sfida» .

Adesso ci siamo. «Ho una gran voglia di combattere e di vincere. Di riassaporare le sensazioni del ring e di lottare. Questo non vuol dire però che al primo gong attaccherò come un forsennato. La preparazione è stata regolare, sto bene e sono in condizione. Diverse cose sono cambiate anche all’interno della palestra asconese. C’è più serenità, si collabora ed anch’io ho cercato di essere più vicino ai giovani del club. Adesso attendo solo di incontrare il bielorusso Vadzim Astapuk (battuto ai punti da Abramenko nel 2005, ndr) . Poi avrò un calendario completo con un match sulle 8 riprese a Baden il 4 giugno, un altro in settembre (10 round) e in dicembre dovrei duellare per un titolo» .

Al fianco del campione ci sono sempre i fedeli sostenitori. Michele Barra, Casinò Lugano, Reninvest, Gymtonic, Pina Petroli, Franscella SA, Ottica Zanetti Paradiso ed Eurosup.

L’avversario, 27enne di Minsk, ha all’attivo 26 incontri con 8 vittorie (2 per ko), 1 pareggio e 17 sconfitte. «È l’avversario giusto per il rientro – afferma Michele Barra, presidente del BCA, manager e anche sponsor principale della riunione del 1° di aprile – Uno in grado di impegnare seriamente Ruby in un match vero. L’avventura britannica mi aveva lasciato parecchia delusione. Ero convinto (e lo sono sempre...) che c’era la possibilità di imporsi. Ma diverse cose non sono girate a dovere, anche la sua tattica iniziale. Ma è stato utile per tutti. Avevo pensato di gettare la spugna, ma poi l’amore per il pugilato e la voglia di fare ancora della strada con Ruby e Fede mi ha spinto a continuare e sono contento della scelta. Abbiamo programmato ogni cosa e il mio obiettivo per il 2010 è quello di portare Belge, Kopylenko e Krasniqi, pure pugili del mio team, ad un titolo. Il più prestigioso sarà quello di Ruby. Le premesse ci sono e chissà che un domani non ricapiti l’occasione per un Europeo» .

Fiducia a tutto... ring anche per Beresini. «Ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo ripreso di buona lena. Adesso posso dedicarmi maggiormente ai professionisti (Belge e Kopy) in quanto ho lasciato il compito di guidare i dilettanti a Marco Franscella, anche se c’è collaborazione e seguo con piacere i piccolini. Inoltre sono sport-manager di Swiss Boxing e mi occupo dell’attività della squadra nazionale. Ruolo che mi permette di vedere i ragazzi e di trovare delle sinergie» .

L’ucraino Kopylenko, imbattuto in 12 incontri, cerca conferme contro Lobkov. «La mano operata lo scorso anno (grazie all’interessamento di Oliva) è guarita, adesso sono al top e motivatissimo».

La riunione

Spazio anche a donne, dilettanti e a Kopylenko

M.B.

La Palestra Vecchiadi Ascona.. torna sul ring. Venerdì 1° aprile infatti Michele Barra e la sua squadra proporranno una serata da non perdere (inizio alle 20.00). Tre incontri professionistici, 5 dilettantistici e 2 femminili. «Una riunione dove anche i talenti di casa potranno essere apprezzati dal pubblico – afferma Marco Franscella, responsabile della palestra del BCA – occasione per vedere a che punto sono arrivati» . Dai debuttanti ai più collaudati. «Ci sarà l’esordio casalingo del 13enne Dino Tokic, poi combatteranno Marzio Franscella (BCA) e anche Massimo Venezia del BC Riazzino a conferma della collaborazione fra i club. Ci saranno pure De Brito e Hakobian campioni sivizzeri nelle rispettive categorie. Fra le donne da seguire Lia Breda e la collaudata Jennifer Corti che in stagione ha due obiettivi, gli Europei e il titolo continentale EU. Allestire il cartellone non è stato facile visto che abbiamo dovuto chiamare pugili anche da Udine e Mestre oltre alle regioni limitrofe» . Ad Ascona si respira aria nuova. «Ho cercato di organizzare al meglio l’attività continuando quanto fatto da Beresini che con Michel Dahmani si occupa dei ragazzi dai 12 ai 15 anni. Con gli altri ci sono Guerini, Cocconi e Petric che stanno lavorando bene» . Prezzi d’entrata alla serata, 15 fr. e 10 fr. (studenti). 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation