News

Amara sconfitta per Benjamin Pitteloud



Rapporto di Ueli E. Adam 
 
21.05.2011 – A Martigny, in occasione dell’incontro per il titolo EE-EU dei pesi gallo, il vallesano Benjamin Pitteloud ha subito un’amara sconfitta. Il kasacco Zhanat Zhakiynov ha battuto lo svizzero per KO tecnico alla seconda ripresa.

Tutto aveva cosi ben cominciato : il manager, Domenico Savoye, sognava di portare il titolo a Martigny. Pitteloud, era stato particolarmente ben preparato dal suo allenatore, Ramon Garcia, per questo difficile incontro ed una vittoria l’avrebbe messo in buona posizione nella classifica EBU in vista di proseguire la sua carriera con degli obbiettivi più alti.

Su richiesta di Pitteloud, l’incontro per il titolo era stato fissato per l’autunno prossimo in Kazakhstan,  ma le parti in causa ne hanno deciso diversamente e, per evitate una troppo lunga assenza di Pitteloud dai ring, la riunione si é fatta in Svizzera. Tutto avrebbe potuto essere differente. Davanti ai 600 spettatori entousiasti, Pitteloud ha purtroppo dovuto doloramente inclinarsi davanti alla superiorità del kasacco.


Benjamin Pitteloud, CH (11-1-0, 52,8 kg) vs. Zhanat Zhakiyanov, Kazakhstan (13-1-0, 53,5 kg)

Retrospettivamente, già sulla carta, era chiaro che Pitteloud doveva aspettarsi ad un incontro difficilissimo. Calmo e determinato, il vallesano dava però l’impressione di essere capace di vincere. Ma purtroppo questo era fuorviante. Già dai primi minuti é stato chiaro che il risultato non sarebbe stato positivo. Invece di disputare il primo round in osservazione senza prendere l’iniziativa diretta contro il kasacco, Pitteloud ha immediatamente cercato il colpo duro, certamente per cercare d’impressionare l’avversario ed il publico.

Ma questa tattica si é dimostrata fatale. Il kasacco, fisicamente superiore, ha rapidamente messo in difficoltà il vallesano, colpendolo duramente con delle variate combinazioni di colpi. Dopo un sinistro molto duro, Pittelou é stato contato per la prima volte e, già a questo punto, la sconfitta era previsibile. Si poteva purtroppo già pensare che il secondo round sarebbe stato l’ultimo. Dopo aver contato diverse volte il vallesano in seguito a dei colpi di un’estrema violenza, l’arbitro  Giuseppe Quaratone, ha messo fine all’incontro alla seconda ripresa. Vincitore per KOT e nuovo Campione EE-EU (17 nazioni): Zhanat Zhakiyanov.
 

Gl’incontri amatoriali
In programma due finali del Campionato romando, che erano state riportate e riprogrammate, per alla fine eleggere i detentori dei titoli.

69 kg Million Berhame (RC Lausanne) vs. Asmani Liridon, NAB Montreux
Alla fine di un’incontro molto intenso, Million Berhame, é stato dichiarato campione. Berhame possiede certamente una miglior tecnica del suo avversario, Asmani Liridon, ma i due sono stati obligati di fornire degli sforzi considerabili per compensare le lacune. Liridon
é stato contato alla prima ripresa e, a causa di un colpo di testa, ha ricevuto un’avvertimento  nella terza ripresa. Ma le cause della sua disfatta sono da cercare nella sua mancanza d’esperienza. Il verdetto: 2:1 per Berhame. 

64 kg Anaïs Kistler (CLB Lausanne) vs. Anna M. Capaul (CDS Genève)
Una bella performance di Anaïs Kistler, che ha ottenuto il titolo contro un’avversaria molto inferiore. Il modo possente e con una tecnica pulita, ella ha messo fuori concorso Anna Capaul già alla prima ripresa, e, alla seconda, la ginevrina ha abbandonato. Dopo essere stata contata due volte, il suo angolo ha gettato la spugna. Vittoria e medaglia meritata per Anaïs Kistler.

Gl’incontri d’apertura del meeting sono stati caratterizzati dal loro livello eccezionale.

Si sono messi in evidenza, Amir Orfia (CLB Lausanne), che ha vinto per 3:0, dopo un’incontro molto rude, contro Besart Emini (RC Lausanne); Fahde Berkaoui (CBL Lausanne), che, con degli allunghi perfetti, ha sconfitto alla seconda ripresa per RSC, Michael Celeschi (BC Châtel-St.-Denis) ;Robert Barbezat (BC Martigny), che ha vinto per 3:0 contro il pur forte Daniel Egbide (BC Genève) e  Joseph Abate (BC Octodure, Cadetto) che ha preso la misura di Sauro Brusasco (Boxe Ovada) pure per 3 :0. Anche un’incontro interessante trà Saïd Boussalem (BC Monthey) e  Camille Agostini (BC Octodure), vinto da Boussalem per 2:1.

In conclusione, si può dire che tutti gl’incontri sono stati interessanti e che i pugili si sono molto ben battuti (vedi i risultati nel riassunto) anche se resta molto lavoro per arrivare alla perfezione.


Traduzione: Franca Roncoroni


Risultati


Rangking „Robert Nicolet Trhophy"

 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation