News

Messaggio del Presidente

 

Cari Membri della Grande Famiglia della boxe in Svizzera.

Con slancio ed energia verso il secondo semestre : In questo mese di luglio 2011, piazzo sotto questa banniera la determinazione per il seguito della stagione. Abbiamo delle buone ragioni d’essere contenti della venuta dei prossimi mesi. A livello sportivo, ci aspettiamo delle belle cose, come, per esempio, il 20 agosto a Berna,  Yves Studer, pugile professionista bernese, Campione in carica IBC, mettera la cintura in gioco e, nello stesso meeting, Aniya Seki, si confrontera per un titolo.

Negli Amatoriali, l’apertura dei Campionati svizzeri é alle porte. Nel maggio scorso, i Campionati romandi sono stati perfettamente organizzati dal Club di Losanna ed, a Widnau (SG), abbiamo assistito ad un’eccellente boxe. Ora aspettiamo con impazienza i prossimi incontri trà i migliori, e le migliori pugili del notro paese.

La prima metà del 2011 é stata marcata dal ripristino del settore della gestione dello sport di SwissBoxing. E veramente un grande piacere per mé  affermare que, Federico Beresini, il nostro Sport-Manager, grazie alle sue grandi competenze, ha effettuato un eccellente lavoro. Facendo partecipare lo Swiss Boxing Team a delle competizioni internazionali, egli é riusito a posizionarlo tale una buona marca. In più, i pugili e le pugili hanno brillato ai Campionati ed hanno ottenuto dei buoni risultati nei tornei internazionali. Cosi, Jennifer Corti ha riportato la medaglia di bronzo ai Campionati d’Europa e Sandra Brügger ha finito ad un’eccellente quinta piazza.

Dalla scorsa primavera, Michael Sommeré al fianco di Federico Beresini per la preparzione degli atleti (ha pure la responsabilità dei juniors). La squadra é completata del Capo delle donne, Angelo Gallina e da Stefan Käser, Direttore della formazione. In più, il Light-Contact Boxing ha registrato un prospero sviluppo che dimostra che SwissBoxing ha preso una buona decisione favoreggiando questa disciplina. Purtroppo, i Club che propongono il LC sono ancora pochi in Svizzera dato che preferiscono le discipline più tradizionali come la boxe olimpica e professionistica.

Altre novità, il primo semestre 2011 é stato marcato dalla ripresa dell’Ammisistrazione di SwissBoxing, diretta da Aldo Homberger, cosi come la ripresa del posto di Medico della Federazione dal Dr. Robert Klingl. Tengo in particolare a cordialmente ringraziare Aldo Homberger per i numerosi sforzi che é stato chiamato ad affrontare. Con la stessa occasione, ringrazio il Dr. Robert Klingl per il suo contributo.

Questi ultimi mesi, abbiamo pure cominciato i preparativi per il 2013, anno nel quale lo SwissBoxing festeggerà i suoi 100 anni. In più dei festeggiamenti per il giubileo, bisogna anche pensare al futuro. Il concetto di base delle attività legate ai festeggiamenti sarà presentato in settembre al Consiglio. In seguito, sarà reso publico.

In oltre sono felice di annunciarvi che SwissBoxing ha concluso dei contratti di partenariato con la Cassa Malattia Helsana, "Eco-Tax" à Berna e "Sandro Wyss, Consigli di Gestione" a Zug. I Clubs ed i loro Membri possono pure contattare queste ditte per ottenerne dei vantaggi. Delle informazioni dettagliate seguiranno.

Il solo punto negativo del moi bilancio di questo primo mezzo anno, si rapporta a certi fatti, che fanno paura e mancano di rispetto, da parte di certi Membri di SwissBoxing. Partendo da siti Internet, ai nomi di certi  pugili, che si servono d’operatori esteri, delle scommesse sono lanciate sulla composizione d’incontri nei meetings, con dei voti, tramite SMS paganti. Questi SMS costano 90/ct, quando si sà che  Swisscom ne fattura solo 20/ct. Il resto va nelle casse dell’organizzatore della scommessa.

Al posto delle competenze sportive, i fattori commerciali decidono allora sulla composizione degl’incontri nei meetings. Non so cosa ne pensate, ma per mé é chiaro: in uno sport come la boxe dove il benevolato occupa un posto importante per gli organizzatori, tali fatti sono comparabili a furti, pirataggio moderno. Spero che tali miserabili comportamentinon facciano scuola. 

E per finire, ringrazio tutte le persone che hanno generosamente lavorato per il nostro sport ben amato. La boxe raduna le genti e mi rallegro d’incotrarvi presto personalmente.

 

Andreas Anderegg, Presidente SwissBoxing



 




Weitere News


© 2017, Swiss Boxing Federation